Regolamento

Lo yoga è anche disciplina.

Il nostro modo di intendere lo yoga è molto allegro, amichevole, informale e non dogmatico. 

La flessibilità a parere nostro è una grande qualità dello yoga, quindi crediamo che per ogni regola esista anche l'eccezione, ma  le regole ci sono e vanno comunicate chiaramente.
 
  • Le lezioni devono essere PRENOTATE e disdette telefonicamente, mezzo e-mail o sms con anticipo.
  • Le lezioni settimanali perse potranno essere recuperate, sempre su prenotazione,  in altri giorni ed orari solo se ci saranno posti disponibili.
  • In caso di problematiche fisiche, avvertire l'insegnante.
  • Le posizioni proposte dall'insegnante dovranno essere eseguite secondo le proprie possibilità fisiche, con attenta consapevolezza del proprio corpo.
  • L'Associazione declina ogni responsabilità per esercizi eseguiti scorrettamente e senza adeguato rispetto per le proprie possibilità e capacità.
  • Qualora si decidesse di non eseguire un' asana mantenere una posizione yoga più confortevole e non recare disturbo agli altri praticanti.
  • La pratica dello yoga non è una gara, non prevede valutazione ne giudizio, quindi si invitano i soci ad abbandonare intenti prestazionali.
  • La porta del centro verrà chiusa pochi minuti dopo l'orario di inizio della lezione, quindi non è possibile arrivare dopo l'orario stabilito.
  • Se per motivi eccezionali si intende terminare prima una lezione, uscire arrecando minor disturbo possibile.
  •  All'interno della sede non è consentito l'uso delle scarpe. 
  • Solo nella zona del bagno si usano le proprie ciabattine di gomma (obbligatorie in caso di doccia)
  • All'interno della sala si invitano i soci a mantenere un tono di voce basso e pacato.
  • Non parlare durante la lezione.
  • Le domande all'insegnante sulla pratica vanno fatte prima della lezione o subito dopo.
  • Spegnere o silenziare i cellulari all'interno del centro.
  • La rata della quota associativa andrà saldata alla prima lezione del periodo cui si riferisce.


Alcune indicazioni consigliate  per il benessere del praticante.

  • Non mangiare nelle 2 ore che precedono la lezione.
  • indossare abiti comodi
  • Per rispetto di se stessi e degli altri indossare indumenti puliti e osservare cura delle propria igiene personale.

Il luogo dedito alla pratica dello yoga acquisisce un aurea di "sacralità" (passateci il termine) da cui tutti i soci traggono beneficio, che va creato, preservato e mantenuto.

Frequentando la sede dell'associazione, i neofiti dello yoga comprenderanno la sua dimensione Bhakti e ci auguriamo l'apprezzeranno.